Lecce, Mencucci sulla salvezza: “Corvino fondamentale nel progetto”

Il dirigente del Lecce, Sandro Mencucci, ha parlato della salvezza raggiunta dai salentini, soffermandosi sui grandi meriti di Pantaleo Corvino

Francesco Mazza
2 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Seguici sui nostri canali

Grazie alla salvezza raggiunta senza particolari patemi, il Lecce resterà in Serie A per il terzo anno consecutivo. Di questo traguardo ha parlato Sandro Mencucci, dirigente salentino, al termine dell’Assemblea di Lega. Ecco le sue parole, riportate da TMW: “La salvezza è un risultato importante e quest’anno la abbiamo conseguita con tre giornate d’anticipo. Ogni anno cerchiamo di migliorare la squadra con la consapevolezza che fare calcio a Lecce e in generale al Sud è un po’ più complicato”.

Riguardo Corvino e Gotti:Corvino è una persona fondamentale nel progetto Lecce, siamo una società fatta da poche persona ma buone. Sticchi Damiani oltre alla sue capacità generali è molto legato alle persone di cui si circonda e anche a Corvino, un uomo importante perché altrimenti il Lecce non riuscirebbe a fare una Serie A con 16 milioni di euro di monte ingaggi. Gotti insieme a D’Aversa ha avuto il merito di aver conquistato la salvezza, credo andremo avanti così”.

Per concludere, una battuta sui presunti problemi tra Casini e le big di Serie A: “Io questa frattura durante l’Assemblea non l’ho notata. Ci sono visioni diverse sul numero di squadre in Serie A (18 o 20) ma per il resto vedo un fronte compatto per lo sviluppo di questo campionato”.

Lettura: Lecce, Mencucci sulla salvezza: “Corvino fondamentale nel progetto”

Accedi per ricevere Aggiornamenti

Segui le squadre o le competizioni che preferisci per restare sempre aggiornato!

Proseguendo dichiari di aver letto e compreso
l’informativa privacy

P