Leverkusen-Roma, Di Chiara in ESCLUSIVA: “La Roma deve impostare la partita”

A partire da Bayer Leverkusen-Roma fino alla volata Champions League, caratterizzata dal duello con l'Atalanta: il punto di vista di Alberto Di Chiara in ESCLUSIVA ai microfoni di FootballNews24

Federica Concas
6 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Seguici sui nostri canali

Il calcio made in Europa è pronto a suonare nuovamente la campanella dei grandi appuntamenti. Tra i match più attesi c’è indubbiamente Bayer Leverkusen-Roma, il ritorno della semifinale di Europa League. Tante sono le considerazioni sul piatto, alla vigilia di una gara che infiamma la piazza giallorossa e non solo. In virtù del 2-0 inflitto dai tedeschi all’Olimpico, la squadra di De Rossi per sperare nell’impresa dovrà disputare una gara pressoché perfetta. Ma a quali condizioni?

Alla vigilia del match in scena al BayArena, è intervenuto in ESCLUSIVA per FootballNews24 Alberto Di Chiara. Allenatore, procuratore sportivo ed ex calciatore con una parentesi anche nella giovanili della Roma. Primi passi che gli hanno permesso di esordire in Serie A nella stagione 1980/81, prima di iniziare l’avventura alla Reggina e più in generale nel calcio professionistico.

Un professionista che nel mondo del pallone ha ricoperto diversi ruoli, riuscendo a trasformare la passione per il calcio nel lavoro di una vita. Non poteva dunque mancare il suo contributo proprio alla vigilia di Bayer Leverkusen-Roma, l’ora della verità. Considerazioni relative in particolare all’approccio che la formazione di De Rossi dovrebbe avere fin dai primi minuti di gioco.

La Roma deve impostare la partita e non commettere gli errori fatti all’andata, anche se poi ogni gara è un capitolo a sé. Deve aggredire l’avversario senza però rischiare di compromettere l’incontro dall’inizio, evitando di prendere un eventuale gol che renderebbe difficile una situazione già complicata da ribaltare. Il Leverkusen è una formazione che vive una condizione mentale e fisica importante, ma non bisogna dimenticare che i giallorossi non hanno nulla perdere”

“Proprio per questo, i giallorossi devono cercare di restare equilibrati come concetto di squadra ma al contempo essere appunto aggressiva nel fare la gara. Se riuscisse a fare un gol al primo tempo avrebbe la possibilità di giocare tutte le proprie armi nel secondo. Ovviamente una partita va letta mano a mano. De Rossi in questo è molto bravo, soprattutto nel leggere l’andamento dell’incontro.”

Daniele De Rossi, tecnico della Roma*
Daniele De Rossi, tecnico della Roma*

Leverkusen-Roma, il precedente

Ed è proprio su De Rossi che il popolo del web giallorosso si è soffermato nelle ultime ore contestualizzando il precedente dello scorso anno. Il doppio appuntamento tra la Roma e il Bayer Leverkusen che andò a concludersi con l’accesso dei giallorossi in finale di Europa League. Con a capo della conquista della storica finale José Mourinho. Un paragone tra passato e presente molto complesso, di difficile riscontro secondo Di Chiara.

- Pubblicità -

“Non ci può essere un reale confronto. Mourinho è un tecnico che ha maggiore esperienza a livello internazionale e da fiducia all’ambiente. De Rossi sicuramente sta facendo esperienza e qualche errore lo ha fatto come d’altronde lo avrebbe potuto fare anche Mourinho. In realtà, il limite tra allenatore ed esperienza da giocatore è abbastanza sottile. Probabilmente se tornasse indietro qualche cosa rispetto alla gara di andata la cambierebbe. Ma questo vale per lui come per tutti gli allenatori”.

Volata Champions, Di Chiara: “La favorita? Tutto è ancora aperto”

La stagione della Roma si avvia al termine con a regime ancora pochi appuntamenti tuttavia assai complessa. Assodato l’impegno nella semifinale di Europa League, abbastanza compromesso ma non impossibile, l’obiettivo primario resta la volata in Champions. In tal senso, è proprio l’approdo al torneo dalle coppa dalle grandi orecchie che potrebbe rappresentare la ciliegina nella torta alla stagione di De Rossi.

Infatti, prima dell’avvento del capitano giallorosso la possibilità che la Roma potesse raggiungere un obiettivo di tale caratura sembrava pressoché inimmaginabile. Oggi, la speranza, avallata anche dalla posizione in classifica, è nettamente viva con tuttavia l’Atalanta vera e propria nemica di una volata verso l’Europa che potrebbe decidersi a ridosso della conclusione di campionato.

- Pubblicità -

Il gande quesito è proprio questo: chi è la compagine maggiormente favorita? Alberto Di Chiara ha le idee molto decise: “Chi è la favorita tra Roma e Atalanta? Le percentuali sono ancora aperte. La Roma ha grandi possibilità ma deve giocare le prossime partite come se fossero una finale”.

E ancora: Deve isolare ogni partita e giocare per vincere che alla fine è quello che già fa e che fanno tutti i club più blasonati. Qualora i giallorossi uscissero dall’Europa League questo potrebbe rappresentare un vantaggio in più per buttarsi completamente sul campionato. Una possibilità che prima dell’insediamento di De Rossi sembrava una cosa impossibile”.

Leverkusen-Roma, Di Chiara in ESCLUSIVA: "La Roma deve impostare la partita"
Roma @twitter

Il calendario della Roma

A conclusione della lunga chiacchierata, sotto analisi è finita la questione calendario. Un argomento che ha creato una sorta di diatriba tra la Roma e la stessa scelta della Lega. Rea di non aver interpellato il club giallorosso relativamente al recupero di Roma-Udinese.

- Pubblicità -

Di Chiara ha così commentato: “Il calendario ha creato confusione, scombinando tutti i piani. La Roma sotto questo aspetto è stata svantaggiata anche se alla fine è riuscita ad usufruire bene portando a casa contro l’Udinese due punti in più che gli stanno permettendo di stare in piena corsa. Bisogna fare di necessità virtù”.

Si Parla di:
Lettura: Leverkusen-Roma, Di Chiara in ESCLUSIVA: “La Roma deve impostare la partita”

Accedi per ricevere Aggiornamenti

Segui le squadre o le competizioni che preferisci per restare sempre aggiornato!

Proseguendo dichiari di aver letto e compreso
l’informativa privacy

P