😱 Napoli, che incubo: la maledizione dei campioni d’Italia

La scorsa stagione del Napoli campione d'Italia è solo un lontano ricordo; col tricolore sul petto, gli azzurri stanno vivendo una stagione horror, tanto da diventare la peggior squadra campione in carica

Marco Gioviale
3 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Seguici sui nostri canali

Sappiamo che la stagione del Napoli non è neanche la lontana parente di quella che lo ha visto alzare il 3° scudetto della propria storia. Con l’addio di Luciano Spalletti molte cose sono cambiate a Castel Volturno, e la squadra non è più quella di un anno fa. Se consideriamo anche il mercato non adatto, sia in entrata che in uscita, e i numerosi cambi tecnici in panchina, abbiamo tutti gli ingredienti per la stagione horror dei campioni d’Italia.

È passato quasi un anno da quel 4 maggio 2023, data indelebile alla memoria di molti napoletani. Gli azzurri tornano a vincere il campionato dopo 33 anni, basta un pareggio allo stadio Friuli di Udine per far esplodere la festa in giro per l’Italia e non solo. Eppure, da quel giorno sembrano essere passati altri 33 anni: il Napoli col tricolore sul petto è un capitolo a parte, e lascia ben pochi margini di festeggiamento ai propri tifosi.

Napoli
Napoli @livephotosport

Dati alla mano, secondo quanto fatto notare da Sky Sport, i partenopei sono la peggior squadra campione d’Italia in carica dal 2000 ad oggi. Solo 49 punti conquistati in 32 gare, persino peggio del Milan 2022/23 (precedente detentore di questo record negativo) che ne aveva raccolti 57. In proiezione, i partenopei chiuderanno il campionato a quota 58 punti, gli stessi del Torino campione 1949/50 che, però, aveva appena vissuto il disastro di Superga.

La maledizione delle 3 vittorie

Altro dato preoccupante, e che dimostra la netta differenza del Napoli 2022/23 rispetto a quello attuale, sono le vittorie ottenute di fila. Il recente pari contro il Frosinone è stato l’ennesimo stop prematuro alla serie di gare vincenti. Per l’esattezza, mai più di 3 nel corso di questa stagione: dopo il terzo successo consecutivo, gli azzurri si sono sempre fermati o davanti a un pareggio o con una sconfitta. Neanche i due successi contro Udinese e Lecce (ottenuti rispettivamente per 4-1 e 0-4) hanno saputo trovare continuità di fronte alla disfatta 3-1 contro la Fiorentina, nel mese di ottobre.

Per fare un paragone, da settembre a novembre 2022, il futuro Napoli campione d’Italia ha messo a segno ben 11 vittorie di fila, salvo poi cadere con l’Inter alla 16a giornata. Dopo quella sconfitta però, i partenopei hanno siglato altri 9 successi consecutivi che gli hanno permesso di ipotecare il titolo già a metà marzo. Solo negli ultimi 2 mesi di campionato, dopo aver passato l’intera stagione al 1° posto, hanno rallentato il passo incappando in qualche pareggio o sconfitta di troppo.

Lettura: 😱 Napoli, che incubo: la maledizione dei campioni d’Italia

Accedi per ricevere Aggiornamenti

Segui le squadre o le competizioni che preferisci per restare sempre aggiornato!

Proseguendo dichiari di aver letto e compreso
l’informativa privacy

P