🐽 “Sarebbe stato giusto il pareggio”, Gasperini non digerisce il Cagliari

Non di certo una delle migliori serate per Gasperini che è uscito sconfitto contro il Cagliari: il tecnico dell'Atalanta non ha digerito il risultato dichiarando che sarebbe stato giusto il pareggio

A cura di Lorenzo Gulino
- Pubblicità -

Una sconfitta clamorosa per Gasperini e i suoi uomini. Contro tutte le aspettative e i pronostici del caso, l’Atalanta è caduta contro il Cagliari per 2-1. Uno scivolone che non ci voleva per la classifica che costringe la Dea a vedere Roma e Bologna allontanarsi, ma anche e soprattutto in vista dell’Europa League.

I nerazzurri, infatti, dovranno vedersela con il Liverpool e questa sconfitta contro il Cagliari non è di certo la carica di adrenalina che la squadra si aspettava di ricevere. Adesso, però, tutto è nelle loro mani e potranno far dimenticare fin da subito questo scivolone con una vittoria europea storica.

Gasperini: “Abbiamo preso un brutto gol”

A parlare della partita tra Cagliari e Atalanta è stato Gasperini. Queste le sue parole in conferenza stampa: “Abbiamo sofferto tanto dal momento in cui abbiamo preso il gol, molto brutto tra l’altro. Da lì in poi tutto si è ribaltato e il vento ha soffiato a favore del Cagliari che sembrava averne di più, ma soprattutto ha tirato fuori uno spirito battagliero superiore al nostro. Quel che è certo è che, nonostante la grande prestazione degli avversari, noi siamo mancati tanto in termini qualitativi”.

Gian Piero Gasperini, Atalanta
Gian Piero Gasperini, Atalanta @livephotosport

Ha poi continuato: “Di occasioni ne abbiamo avute, ma le abbiamo sprecate. Proprio per questo motivo anche un pareggio sarebbe stato il risultato giusto perché alla fine non c’è stata questa grande differenza. La sostituzione di Bakker non è un caso. Non riusciva neanche a saltare, non poteva continuare a giocare le condizioni non erano adatte per farlo rimanere in campo e, così, l’ho fatto uscire in fretta e furia”.

Gasperini ha infine chiuso il percorso parlando del prossimo impegno che prende il nome di Liverpool. Questo quanto detto: “Adesso ad attenderci ci sarà il Liverpool e la sconfitta contro il Cagliari ci insegna molto in realtà in vista dell’Europa League. Contro il club inglese, infatti, dovremmo giocare con lo stesso spirito con il quale il Cagliari ha giocato oggi contro di noi”.

Lettura: 🐽 “Sarebbe stato giusto il pareggio”, Gasperini non digerisce il Cagliari
P