Pogba e il caso doping: positivo per colpa delle pillole del guru della salute?

Dopo esser stato sospeso per aver assunto un farmaco vietato che aumenta il testosterone, Pogba sta preparando il ricorso per dimostrare la sua innocenza e dietro a tutto questo potrebbero esserci proprio delle pillole prescritte dal "guru della salute"

Gabriele Sanfilippo
1 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Seguici sui nostri canali

Arrivano delle nuove clamorose rivelazioni sul caso doping che vede protagonista Paul Pogba. Stando a quanto riporta il Daily Mail, dietro la positività del centrocampista della Juventus potrebbe esserci il “guru della salute”, Gary Breck. Secondo questa versione dei fatti sarebbe stato proprio il capo biologo dell’azienda 10x Health Systems, che in passato a lavorato con altri calciatori come Cristiano Ronaldo e Beckham, a somministrare al giocatore delle pillole vietate per aumentare il testosterone.

Il tabloid aggiunge che ci sono anche alcune prove fotografiche, con il nome della società in questione. In ogni caso sia i rappresentanti dell’azienda che lo stesso Paul Pogba si sarebbero rifiutati di rilasciare ulteriori commenti sul caso. Il francese attualmente sta preparando il ricorso presso la Corte Arbitrale dello Sport, incentrato proprio sulle pillole del “guru della salute”.

Lettura: Pogba e il caso doping: positivo per colpa delle pillole del guru della salute?
P