Salernitana, dall’addio di Liverani al no di Inzaghi: Iervolino ha deciso

Dopo l'addio di Liverani, non ha preso piede l'opzione ritorno di Inzaghi: Iervolino ricorre dunque la piano B, per una Salernitana che vuole concludere questo campionato con dignità

A cura di Lorenzo Zucchiatti
- Pubblicità -

Una stagione da terminare con dignità, arrivati a questo punto, è tutto ciò che si augurano i tifosi della Salernitana, per poi ripartire dalla Serie B senza gli errori che hanno portato a questa disfatta. Con l’addio di Liverani è il terzo cambio di guida tecnica quest’anno, con la costanza di un rendimento pessimo sul campo e screzi continui tra giocatori e proprietà. Dopo aver incassato il no di Inzaghi, al quale evidentemente non erano state date le garanzie richieste, Iervolino ha deciso il da farsi.

Colantuono traghettatore, Ribery nello staff: oggi l’annuncio

Posto che un altro allenatore esterno non sarebbe stato preso in considerazione ed Inzaghi era dunque l’unica soluzione a disposizione, non resta che l’opzione interna: il traghettatore Stefano Colantuono, responsabile del settore giovanile del club ma con una certa esperienza in Serie A, avrà il compito di guidare la squadra in questo finale di campionato. Nello staff anche Frank Ribery, rimasto molto legato alla città dopo l’ultima esperienza da calciatore in Campania. Previsto per oggi l’annuncio ufficiale ed il primo allenamento, per una Salernitana che deve salvare la faccia anzitutto per recuperare il rapporto con la sua tifoseria, stizzita da una gestione che ha fatto acqua da tutte le parti.

Lettura: Salernitana, dall’addio di Liverani al no di Inzaghi: Iervolino ha deciso
P