Salernitana, Iervolino attacca De Sanctis: “Non ha voluto Soulé e Isco”

A cura di Riccardo Siciliano
- Pubblicità -

Continua il periodo nero della Salernitana, ultima in classifica con appena 14 punti. Ai microfoni del Corriere dello Sport, il presidente Daniele Iervolino ha sferrato un duro attacco all’ex ds De Sanctis: “Le scelte estive sono tutte di De Sanctis. Ci avevano anche proposto Soulé e Isco, non li ha voluti. Si immagini, in risposta a chi parla di una campagna acquisti a risparmio, che solo Dia e Pirola sono costati più che due intere squadre concorrenti”.

Iervolino ha parlato anche dell’operato di Sabatini: “A gennaio ha avuto carte bianca, spendendo oltre 6 milioni: è il miglior ds d’Italia, ma sa che una parte di questi risultati è imputabile a lui e si è già scusato. Su Inzaghi ho puntato, Sabatini ha voluto mandarlo via. Ora diamo tempo a Liverani. Credo nella salvezza, anche se bisogna essere realisti e prepararsi eventualmente ad affrontare la Serie B. Nel caso, ci rimboccheremo le maniche per ripartire e risalire velocemente“.

Iervolino: “Esistono tifosi gufi e bugiardi”

In seguito Iervolino si è soffermato sulla tifoseria: “Ho salvato la Salernitana mentre rischiava di essere cancellata dal campionato, qualcuno lo dimentica. Sono l’unico presidente del club ad aver fatto tre anni di Serie A, quello che ha managerizzato la società, che fa attività sociali, che ha investito di più nel centro sportivo e nel vivaio e che ci ha messo più soldi. La tifoseria è fantastica, ma esiste una sacca, anche se piccola, di odiatori, gufi e bugiardi che mirano a destabilizzare l’ambiente“.

Lettura: Salernitana, Iervolino attacca De Sanctis: “Non ha voluto Soulé e Isco”
P