Sarri deluso: “Mi aspettavo chiamate da realtà adatte a me”

Maurizio Sarri sta facendo fatica a trovare una panchina per la prossima stagione: l'ex tecnico della Lazio ha commentato la sua delusione nel non essere preso in considerazione da alcune realtà di Serie A

A cura di Francesca Rofrano News
- Pubblicità -

La stagione è finita ed ora si stanno definendo le nuove panchine di Serie A. A rimanere escluso dal cerchio è Maurizio Sarri che, ai microfoni di SkySport, ha commentato la sua delusione per non essere stato preso in considerazione: “Ci dobbiamo interrogare su quello che succede. Non nascondo che un paio di società non mi hanno cercato e questa cosa mi ha fatto rimanere un po’ deluso. Non dico che mi dovevano prendere, però almeno ascoltarmi. Su queste cose però non posso influire”.

Poi continua, rispondendo alla domanda sul riferimento a Milan e Fiorentina: “Non farò i nomi delle società, ma sono due realtà che credo sarebbero state adatte a me. Napoli mi manca molto, ma con Conte stravolgeranno il proprio modo di giocare, ma non li vedo fuori dalle prime tre. Spero di tornare in panchina il prima possibile, penso sia difficile a questo punto trovare una soluzione che non sia estera, perchè farei fatica ad andare fuori dall’Italia. Con il Siviglia c’è stata una trattativa ma avevamo esigenze diverse”

Lettura: Sarri deluso: “Mi aspettavo chiamate da realtà adatte a me”
P