La Serie A riabbraccia il Papu Gomez: GLI AUTOGOL in ESCLUSIVA

Il ritorno del Papu Gomez è il vero tormentone della Serie A: a parlarne in ESCLUSIVA ai microfoni di Footballnews24 è stato Alessandro Iraci de GLI AUTOGOL

Lorenzo Gulino
7 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Seguici sui nostri canali

Il tempo passa veloce e, a volte, neanche ce ne accorgiamo. Ci sembra di essere padroni di un qualcosa che in realtà sfugge alla nostra razionalità e che corre inesorabilmente verso destinazioni che non potremmo mai immaginare. Ma se è vero che a tracciare il nostro percorso di vita sono le scelte che compiamo giorno dopo giorno, allo stesso tempo, forse, c’è qualcosa di già scritto, come se qualcuno avesse già deciso per noi. Lo sa bene il Papu Gomez che è tornato ad abbracciare la sua amata Serie A.

Dunque è vero, certi amori fanno giri immensi e poi ritornano perché l’argentino in Italia ha lasciato una parte di sé che, adesso più che mai, è pronto a ritrovare. Proprio per questo motivo ai nostri microfoni in ESCLUSIVA è intervenuto chi il Papu Gomez lo conosce bene, ovvero Alessandro Iraci de GLI AUTOGOL.

Papu Gomez, Alessandro Iraci: “Al fantacalcio ci speriamo tutti”

Da quel 26 maggio 2021, data del suo passaggio al Siviglia, di tempo ne è passato. Rivedere il Papu Gomez solcare i campi della Serie A fino a qualche tempo fa sembrava essere solo un sogno, ma alla fine si è trasformato in realtà. Lo stesso Alessandro Iraci de GLI AUTOGOL ne ha parlato: “Quando abbiamo saputo del ritorno del Papu Gomez eravamo tutti molto contenti. Abbiamo un gruppo su Whatsapp con tutti i ragazzi che collaborano con noi e quando è uscita la notizia per noi è stata una bella cosa. Poco fa stavamo messaggiando con il Papu e lo andremo a trovare. Vediamo per fare qualcosa insieme, appena ci sarà la possibilità volentieri.”

Papu Gomez, Monza
Papu Gomez, Monza @livephotosport

Ha poi continuato Alessandro Iraci: “Sinceramente non ci speravo perché un giocatore così che ha finito il contratto con il Siviglia magari va in Arabia o in Argentina. Questo è il segno che lui è molto legato al nostro Paese e andremo a trovarlo presto a Monza. Può fare bene, arriva per riempire la casella Caprari, ma ha dei colpi importanti ed è piccolo quindi non penso ci metta tanto per entrare in forma”.

Il Papu Gomez, però, per gli appassionati di calcio ha rappresentato tanto altro. L’argentino, nel suo trascorso all’Atalanta, è stato un vero e proprio punto di riferimento al fantacalcio, è stato quel giocatore in grado di dare una svolta positiva ai fine settimana passati sul divano a seguire le prestazioni della propria fantarosa. E allora il suo ritorno inevitabilmente porta con sé una serie di emozioni che vanno oltre ad ogni cosa.

Papu Gomez, Monza
Papu Gomez, Monza @livephotosport

Alessandro Iraci de GLI AUTOGOL si è espresso in merito a ciò: “Fantacalcisticamente ci speriamo tutti, giocherà più lontano dalla porta rispetto ad anni fa, ma sicuramente può fare bene, io ci punterei. Adesso tutti lo prenderanno a gennaio e avremmo parecchie partite per vederlo quindi, secondo me, il prezzo giusto si aggira sui 15/20 crediti, è una scommessa”.

- Pubblicità -

L’origine di BAILA COMO EL PAPU

Si torna sempre dove si è stati bene ed il Papu Gomez ne è la dimostrazione. Le prestazioni nei campi di Serie A rappresentano il suo biglietto da visita, ma la testa ci porta anche altrove, fa riaffiorare ricordi indelebili come quello del video musicale BAILA COMO EL PAPU con GLI AUTOGOL.

Un vero e proprio tormentone del quale ci ha parlato Alessandro Iraci: “Nasce da un video fatto con lui sul fantacalcio qualche anno fa dove entrava ballando. Era il periodo in cui la Cina chiamava giocatori dall’Italia e c’era il grande dubbio se restasse o meno e lì lui entrava ballando e rassicurando il fantallenatore al quale diceva: ‘Non ti preoccupare balla con me’. Da lì si è avuta l’idea con lui e Dj Matrix di fare questo pezzo. Di persona è un ragazzo divertente, simpatico e anche scherzoso, però, ti posso garantire che è un grande professionista. Gli allenamenti che faceva gli hanno permesso di alzare il livello e poi fare la differenza a Bergamo, Siviglia e con l’Argentina in una spedizione storica dove ha vinto il Campionato del Mondo, e non è un caso”.

I ricordi e le emozioni legate alle gesta del Papu Gomez sono tante. Si può partire dal grande gol contro la Dinamo Zagabria, nella stagione 2019-202o, fino ad arrivare a quello contro il Midtjylland, nell’annata seguente, che hanno letteralmente fatto esplodere dalla gioia i tifosi dell’Atalanta e non solo.

- Pubblicità -

Poi c’è chi ha storie legate ad esperienze con il Papu Gomez anche al di fuori del campo, come GLI AUTOGOL. “Un aneddoto con il Papu riguarda il video di Baila come El Papu, che poi ha reso virale anche la canzone. Doveva essere un video estivo e invece diluviava, lo abbiamo girato a Bergamo e ci siamo fatti dare un campo da una società di lì. Mi ricordo che tra uno scroscio e l’altro abbiamo fatto quelle poche riprese anche perché poi Papu doveva scappare per l’allenamento, quindi lo avevamo a disposizione solo per un’ora, un’ora e mezza. Baila como El Papu è nato così, anche il video è stato girato nell’unico giorno in cui lui era disponibile perché poi finiva la stagione e doveva partire per le vacanze quindi dovevamo beccarlo in quel momento”, queste le parole di Alessandro Iraci.

Ma adesso tutto è relativo perché il tempo ha deciso di interrompere, almeno per un attimo, il suo scorrere inesorabile. La clessidra ha dato la sua sentenza, permettendo ad ognuno di noi di ballare ancora una volta e, allora, non si può far altro che dire: ‘Bentornato Papu Gomez’.

Si Parla di:
Lettura: La Serie A riabbraccia il Papu Gomez: GLI AUTOGOL in ESCLUSIVA

Accedi per ricevere Aggiornamenti

Segui le squadre o le competizioni che preferisci per restare sempre aggiornato!

Proseguendo dichiari di aver letto e compreso
l’informativa privacy

P