Pagelle Roma-Inter 2-4, prima sconfitta per De Rossi: Thuram doma i giallorossi

Francesca Rofrano
3 Min. lettura

Segui i nostri Pronostici su

Grande spettacolo all’Olimpico per la partita tra Roma e Inter, finito sul risultato di 4-2 per i nerazzurri di Simone Inzaghi. Dopo le prime fiammate giallorosse, è il difensore Francesco Acerbi a battere per primo il muro, mandando la palla alle spalle di Rui Patricio. La grinta e la caparbietà degli uomini di De Rossi hanno poi portato ad una rimonta, prima con Mancini e poi con El Shaarawy, gol arrivati su calcio d’angolo e su ripartenza portata avanti dallo stesso Faraone. L’Inter domina il secondo tempo grazie a Thuram che mette a segno la rete del momentaneo pareggio, per poi costringere Angelino a mettere a segno un autogol. Chiude i giochi Alessandro Bastoni che si gode la festa. Con questa vittoria la Beneamata si allontana ancor di più dalla Juventus, in attesa della sfida degli uomini di Allegri.

Pagelle Roma

  • Rui Patricio 5
  • Karsdorp 5: Le fasce in questa partita non hanno dato troppe soddisfazioni e Karsdorp va in affanno con uno come Dimarco.
  • Mancini 6
  • Huijsen 6
  • Angelino 5.5 (Spinazzola dal 61′)
  • Cristante 5.5 (Bove dal 61′)
  • Paredes 6
  • Pellegrini 6 (Baldanzi 6 dal 76′)
  • Dybala 6.5
  • Lukaku 6.5
  • El Shaarawy 7: Le azioni giallorosse partono tutte dai suoi piedi. In forma smagliante, il Faraone ha trovato una seconda vita con De Rossi in panchina. (Zalewski dal 76′ 6)

Pagelle Inter

  • Sommer 7
  • Pavard 6.5
  • Acerbi 6.5 (de Vrij 6 dal 63′)
  • Bastoni 6.5
  • Darmian 6.5 (Dumfries 6 dal 75′)
  • Barella 6.5
  • Calhanoglu 6: Dargli del peggiore in campo potrebbe essere esagerato, ma sicuramente la sua prestazione, soprattutto nel primo tempo, ha convito poco, dando modo alla Roma di ripartire indisturbata.
  • Mkhitaryan 6.5
  • Dimarco 6.5 (Carlos Augusto 6 dal 75′)
  • Thuram 7.5: Man of the match? Probabilmente si, e non solo per la rete del pareggio, ma anche per i movimenti e il dinamismo messo sul campo che ha messo in difficoltà Huijsen e Mancini. (Sanchez SV dal 87′)
  • Lautaro 6.5 (Arnautovic 6 dal 75′)
In questo articolo si parla di: