Spezia-Palermo, sfida cruciale al Picco: D’Angelo e Mignani pronti al confronto

D'Angelo e Mignani si preparano al duello: le dichiarazioni dei tecnici in vista della partita chiave.

Redazione
2 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Seguici sui nostri canali

La vittoria manca ormai da quattro giornate per lo Spezia guidato da Luca D’Angelo. Domani, sul terreno del “Picco”, arriverà il Palermo di Michele Mignani. Durante la consueta conferenza stampa pre-gara, il tecnico degli aquilotti ha espresso le sue considerazioni sul match imminente.

“Abbiamo lavorato duramente in vista di questa partita, consapevoli della sua importanza per noi. Sarà cruciale il nostro atteggiamento durante l’intero incontro. La scelta della formazione dipenderà dalle condizioni dei giocatori e dall’avversario, ma cercheremo di giocare a testa alta. Schiererò coloro che ritengo essere in miglior forma. Chi si è ripreso giocherà dall’inizio, mentre chi necessita di recupero entrerà nel secondo tempo. Considerare il riposo per Nagy e Salvatore Esposito è un’opzione realistica; tutti possono avere bisogno di riposo, non possiamo esaurire le risorse troppo presto. Bandinelli è un giocatore duttile e questa è la sua migliore qualità; può adattarsi a qualsiasi ruolo. Le decisioni tattiche della partita precedente sono state ponderate. Verde ha disputato numerose partite consecutive, il che è positivo quando è al massimo della forma, ma ciò richiede che sia al 100%. Jagiello si sta riprendendo, ma non ha ancora il pieno ritmo a causa di un problema al tallone che ha trascinato negli ultimi dieci giorni.”

Sul versante del Palermo, l’ex tecnico del Pisa ha analizzato la sfida imminente: “Sono una squadra molto solida, guidata da un allenatore esperto. Non sarà facile, ma abbiamo bisogno di un risultato pieno. Lo Spezia non è più la stessa squadra dell’andata, avendo cambiato allenatore e molti giocatori, così come il Palermo non è più la stessa squadra.”

Lettura: Spezia-Palermo, sfida cruciale al Picco: D’Angelo e Mignani pronti al confronto
P