📌 Torino, Zapata fissa gli obiettivi: “Europa? Eccome se ne parliamo”

Le parole di Duvan Zapata, attaccante del Torino, che in un'intervista a toccato diversi temi, a partire dagli obiettivi dei granata da qui al termine della stagione

Francesco Mazza
2 lettura minima

Seguici sui nostri canali

Uno dei primi match della trentesima giornata di Serie A vedrà impegnato, alle ore 15, il Torino contro il Monza, in un match che può alimentare i sogni di entrambe le formazioni. I granata inseguono i brianzoli ad un solo punto ed in caso di vittoria, oltre a superarli, si metterebbero in scia della zona europea.

- Pubblicità -

A parlare di questo possibile grande traguardo è stato proprio l’attaccante del Torino Duvan Zapata. In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, il colombiano ha rilanciato gli obiettivi: Europa? Eccome se ne parliamo nello spogliatoio. Siamo consapevoli della nostra classifica. Il mister è stato bravo a capire ciò di cui aveva bisogno la squadra. Abbiamo alzato il livello”.

Torino, Zapata: “Alla base del razzismo c’è l’ignoranza”

Zapata è tornato anche sul tema razzismo: “È così ovunque, non solo in Italia. Serve tanta intelligenza per conviverci. Ovviamente, certe cose vanno messe in luce, dichiarate come ha fatto Juan Jesus. Ma da quanti anni si parla sempre dello stesso problema?”.

E ancora: “Pensi che possa migliorare, e invece. Alla base c’è tanta ignoranza, è un tema delicato. Per fortuna io non sono mai stato vittima di insulti razzisti. Ai miei figli dico sempre che gli uomini sono tutti uguali, a prescindere da razza o colore della pelle. Gli dico che le persone non vanno discriminate per l’aspetto fisico, contano i comportamenti”.

Zapata ha concluso parlando del campionato e della formazione migliore del lotto, ovvero l’Inter: “È la squadra più forte, si meritano la vittoria. Podio attaccanti? Lautaro su tutti, quindi Thuram e Lukaku, anche se Dzeko resta il mio preferito. Troppo forte e completo sotto ogni punto di vista”.

- Pubblicità -