Venezia, risolto il ban della FIFA per Henry. Vicino anche quello per Cuisance

Il Venezia ha risolto la questione Thomas Henry, che aveva portato ad un ban al mercato dei veneti da parte della FIFA. Vicina alla risoluzione anche la questione Cuisance

Neri Benvenuti
2 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Seguici sui nostri canali

In attesa dell’esordio ai playoff contro la vincente di Palermo e Sampdoria , arrivano buone notizie dagli uffici della FIFA per il Venezia. Stando a quanto riporta Il Gazzettino, la società veneta avrebbe risolto una delle due questioni che avevano portato il massimo organo mondiale del calcio a sospendere il mercato del club lagunare.

In particolare si tratta della questione Thomas Henry, ora in forza all’Hellas Verona, preso nel 2021 dal Leuven per 5 milioni di euro e rivenduto a circa la metà agli scaligeri, mantenendo un 40% sulla futura rivendita. Il cartellino dell’attaccante però non è mai stato interamente pagato ai belgi, che hanno poi chiesto alla FIFA una sanzione per i veneti. Nelle ultime ore si è risolto però il problema, con la squadra della laguna che ha pagato la cifra restante al club belga, con la conseguente cancellazione del ban.

Rimane ancora irrisolta invece, la questione Cuisance, acquistato dal Bayern Monaco, per cui il Venezia si è procurato un altro ban. Anche in questo caso però la soluzione del problema sembra vicina e sembra sia stato raggiunto un accordo con il club bavarese, che resta solo da mettere nero su bianco. Una volta trovato un punto d’incontro definitivo, lo stop alle compravendite del club cadrà e si allontanerà anche un pericolo molto più grande: la possibile mancata iscrizione al prossimo campionato.

Lettura: Venezia, risolto il ban della FIFA per Henry. Vicino anche quello per Cuisance

Accedi per ricevere Aggiornamenti

Segui le squadre o le competizioni che preferisci per restare sempre aggiornato!

Proseguendo dichiari di aver letto e compreso
l’informativa privacy

P