😤 “Silenzio di 7 mesi”, l’agente di Davies attacca il Bayern Monaco

L'agente di Alphonso Davies ha attacco la dirigenza del Bayern Monaco per l'ultimatum sul rinnovo: Real Madrid alla finestra

Riccardo Siciliano
2 lettura minima

Seguici sui nostri canali

In casa Bayern Monaco continua a tenere banco il futuro di Alphonso Davies. Il club bavarese avrebbe dato un ultimatum al giocatore per prendere una decisione sul rinnovo di contratto (in scadenza nel 2025): il terzino avrebbe una settimana di tempo per accettare o meno l’offerta per un prolungamento fino al 2029, con uno stipendio di 14 milioni di euro lordi a stagione.

- Pubblicità -

Nick Househ, agente del giocatore, ha attaccato la dirigenza del Bayern Monaco ai microfoni della Bild: “Adesso ci danno un ultimatum e dobbiamo decidere entro due settimane perché il club è sotto pressione? Non lo trovo giusto, come è ingiusto che attacchino Davies. Un anno fa eravamo vicini a trovare un accordo, ma la società ha sostiuito la dirigenza e ci sono stati sette mesi di silenzio“.

Riguardo il rinnovo: “Questo sarà un contratto molto importante nella sua carriera, ma non possiamo prendere una decisione non sapendo chi sarà il tecnico per il prossimo anno e come sarà costruita la rosa. Per questo riteniamo ingiusto l’ultimatum. A fine stagione, quando ci sarà più chiarezza, prenderemo una decisione“.

Real Madrid sulla sfondo

Nonostante i problemi sul rinnovo, Davies continua ad essere un punto fermo del Bayern Monaco ed ha collezionato 31 presenze in stagione, con un gol e tre assist. Sul calciatore c’è però il forte pressing del Real Madrid.

Nel caso in cui non dovesse arrivare il rinnovo, i Blancos proveranno a strappare il giocatore a prezzo di saldo in estate. La dirigenza bavarese, che pensa a De Zerbi come prossimo allenatore, dovrà anche cercare di colmare la distanza con le richieste dell’entourage del terzino canadese, che avrebbe chiesto un accordo da 20 milioni di euro a stagione.

- Pubblicità -