in

Fiorentina, a tutto Commisso: “Questa è una delle migliori stagioni negli ultimi 15 anni”

Il Presidente della Fiorentina Rocco Commisso, nel corso di una lunga intervista, ha rilasciato delle dichiarazioni sulla stagione in corso e tante altre curiosità

Rocco Commisso, presidente della Fiorentina
Rocco Commisso, presidente della Fiorentina

Quando c’è da parlare chiaro Rocco Commisso, Presidente della Fiorentina, non si tira indietro, anzi, risponde sempre in maniera chiara e decisa. Ha fatto lo stesso nel corso di un’intervista rilasciata a Radio 24, nella quale ha risposto a tante curiosità, partendo dalla stagione in corso dei Viola: Abbiamo cominciato una delle migliori stagioni negli ultimi 15 anni, abbiamo 8 vittorie e 7 sconfitte, i tre punti valgono più di un pareggio. Italiano ha portato esperienza e valorizzato i giocatori dello scorso anno. Già un anno fa dissi che avevo sbagliato a mandare via Iachini dopo sette partite, poi con Prandelli le cose non sono andate molto meglio e ho richiamato Iachini. Ho imparato che forse queste cose non si devono fare”.

Cosa l’ha colpita di Vincenzo Italiano: La modestia. Per Italiano do meriti a Barone ma prima di tutto a Pradé, che è molto criticato. Qui nella Fiorentina siamo tutte persone e uomini di famiglia“.

Cosa pensa di Gabriele Gravina: Ho una grande stima e un ottimo rapporto con Gabriele Gravina. Il calcio si può falsare dentro e fuori dal campo, a marzo qualcuno mi ha detto che dovevamo mettere soldi o non eravamo nei parametri. In 24 ore ho messo 30 milioni, a giugno poi mi vengono a dire che l’indice di liquidità non era stato rispettato da altri nonostante fosse stato scalato verso il basso. Non è giusto che le leggi non siano uguali per tutti“.

Sulla questione plusvalenze: Le plusvalenze sono profitti sulla carta, ma non necessariamente i soldi arrivano. Noi, se vedete anche Mediacom, parliamo sempre di cash, in cassa, da 25 anni mettiamo sempre i soliti dati che per noi sono la cosa più importante”.

La situazione Vlahovic è definitivamente chiusa?: Per prima cosa non posso dirlo, perché qui non siamo ancora alla fine. Comunque credo che con l’annuncio sul mancato rinnovo lo abbia motivato. Nelle 7 partite prima dell’annuncio ha fatto 4 gol di cui 3 su rigore, dopo invece 8 gol di cui uno su rigore. È un professionista e posso solo parlarne bene, ma io non mi faccio ricattare da nessuno. Voglio dire a Juventus, Arsenal, a tutto il mondo che la Fiorentina è padrona del cartellino di Vlahovic. Ho sempre pagato, non sono uno di quelli che non paga stipendi da mesi e voglio rispetto“.