🤞 Juventus-Lazio 2-0, Tudor: “Qualificazione aperta”

Le parole di Igor Tudor dopo la sconfitta della Lazio contro la Juventus per 2-0 nella semifinale d'andata di Coppa Italia

Riccardo Siciliano
2 lettura minima

Seguici sui nostri canali

Prima sconfitta per Igor Tudor sulla panchina della Lazio. Dopo la partita di campionato di sabato, è la Juventus ad imporsi nella semifinale d’andata di Coppa Italia all’Allianz Stadium con il risultato di 2-0, grazie alle reti di Federico Chiesa e Dusan Vlahovic nella ripresa.

- Pubblicità -

Al termine della partita, il tecnico croato ha parlato del match ai microfoni di Mediaset: “Abbiamo avuto un po’ di problemi. Abbiamo giocato un buon primo tempo, siamo andati male nel secondo tempo. La Juventus non era quella di sabato, dove abbiamo speso tante energie. Abbiamo un po’ mollato. La loro fisicità è impressionante e ci hanno messo sotto. Il risultato tiene aperta la qualificazione“.

Tudor: “Abbiamo bisogno di tempo”

Tudor si è soffermato sugli aspetti positivi della partita: “Il primo tempo e la personalità di venire qui per giocare. Isaksen si è allenato solo due volte con me, c’è gente ancora legata alle cose del passato. Abbiamo bisogno di tempo. C’è stata una differenza che si è sentitta soprattutto nel secondo tempo“.

Per la Lazio è adesso tempo di pensare al derby contro la Roma: “Dobbiamo migliorare nei secondi tempi. Adesso proponiamo un calcio più fisico rispetto al passato, ma manio a mano si migliora. Con la Juventus sono stati tre giorni di full immersion, adesso ci sarà il derby“.

Tudor è comunque soddisfatto della prestazione dei suoi calciatori: “Casale non ha dormito per due notti. Sabato abbiamo speso tante energie, ci può stare. Loro avevano motivazioni importanti, faccio i complimenti ai miei ragazzi“. In conferenza stampa invece l’allenatore della Lazio ha dichiarato che sarà difficile vedere Zaccagni in campo nel derby con la Roma.

- Pubblicità -