😓 La Roma dura contro la Lega: “Ingiustificata avversità”

La Roma ha emanato un comunicato con cui si pone in disaccordo sulla scelta di recuperare la partita contro l'Udinese il 25 aprile

Francesca Rofrano
2 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Seguici sui nostri canali

Il malore in campo di Evan N’Dicka nel match tra Udinese-Roma del 14 aprile ha portato all’interruzione della gara al 71′ e alla conseguente decisione della Lega di Serie A di recuperare i restanti 20 minuti di gioco il 25 aprile alle ore 20:00. Una decisione non digerita dalla squadra giallorossa, che soltanto nella giornata del 18 aprile ha affrontato la gara dei quarti di finale di Europa League contro il Milan.

La Roma ha dunque emanato un comunicato attraverso i propri social sottolineando la disapprovazione nei confronti della data scelta per recuperare la sfida: “L’AS Roma, con i suoi risultati europei e quattro semifinali consecutive ha contribuito al ranking UEFA e dunque al quinto slot per le squadre italiane nella prossima Champions League come pochi altri club. Nonostante questo, il Presidente della Lega Serie A Lorenzo Casini ha oggi avallato un’ingiusta decisione che costringerà la Roma ad affrontare il Bayer 04 Leverkusen, in condizioni di svantaggio. Questo rappresenta un chiaro passo indietro per tutto il sistema calcio in Italia”.

Poi il comunicato continua: “La squadra, i giocatori e lo staff dell’AS Roma riaffermano il proprio impegno a opporsi a questa ingiustificata avversità e a raggiungere, con il supporto dei propri incredibili tifosi, i massimi obiettivi in stagione“.

Lettura: 😓 La Roma dura contro la Lega: “Ingiustificata avversità”

Accedi per ricevere Aggiornamenti

Segui le squadre o le competizioni che preferisci per restare sempre aggiornato!

Proseguendo dichiari di aver letto e compreso
l’informativa privacy

P