Roma-Juventus, Allegri: “Partita affascinante, Yildiz non ci sarà”

Massimiliano Allegri ha presentato il big match Roma-Juventus nella consueta conferenza stampa della vigilia: Max ha fatto il punto sul momento e sulle assenze, a cominciare da quella di Yildiz

Lorenzo Ferrai
1 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Il 35° turno punterà i riflettori sul big match dell’Olimpico, dove Roma e Juventus si daranno appuntamento domenica 5 maggio, per un incontro ad alta tensione, dagli importanti risvolti europei. Occasione di blindare la Champions per Allegri, presentatosi nella conferenza stampa di vigilia per presentare la sfida: “Ci avviciniamo bene. Vediamo se riusciremo a tornare alla vittoria. Sarà un partita affascinante, ma difficile e complicata“.

Max ha fatto poi il punto sulle condizioni dei propri giocatori: “Weah sta meglio e può giocare. Domani non ci saranno Alex Sandro e Yildiz, che ha una gastroenterite. McKennie ha fatto un’ottima stagione. Kean sta meglio, così come Milik. Troveremo una Roma arrabbiata dopo la sconfitta di giovedì“.

Allegri ha poi fatto spiegato il momento negativo della Juventus: “Il calcio è difficile da spiegare. È una questione di momenti, noi abbiamo avuto un paio di mesi senza attaccanti. Ma dobbiamo pensare al futuro, bisogna prepararsi e giocare una bella partita. Il Bologna? Siamo davanti e dobbiamo fare risultati, 65 punti per la Champions non bastano“.

Lettura: Roma-Juventus, Allegri: “Partita affascinante, Yildiz non ci sarà”
P