Aggressione Pulcinelli, gli ultras dell’Ascoli non ci stanno: “Ricostruzioni surreali”

Tramite un comunicato, i sostenitori della formazione bianconera hanno chiaro i fatti accaduti con il presidente dopo il match con il Palermo

Riccardo Siciliano
1 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Seguici sui nostri canali

L’Ascoli sta vivendo ore molto difficili. Ad una sola giornata dal termine del campionato, la formazione bianconera occupa la terzultima posizione in classifica e ad oggi sarebbe retrocessa in Serie C. La sfida con il Pisa nell’ultimo turno di Serie B sarà decisiva per agguantare almeno i playout.

A rendere ancora più complicata la situazione è stata l’aggressione dei tifosi al presidente Pulcinelli in aeroporto al rientro dalla trasferta di Palermo. Tramite un comunicato, gli ultras dell’Ascoli hanno fatto chiarezza sull’accaduto: “Apprendiamo esterrefatti da fonti giornalistiche che qualcuno parla addirittura di “scontri in aeroporto” con i dirigenti dell’Ascoli. Nulla di tutto questo. Articoli e ricostruzioni surreali e inventate di sana pianta per vendere qualche copia in più o collezionare click”.

“I tifosi hanno manifestato il proprio dissenso verso una dirigenza che, ricordiamo, sta portando l’Ascoli in Serie C e ha continuato, attraverso i propri dirigenti in aeroporto, a provocare i tifosi e arroganza urlando contro i presenti: ‘L’Ascoli non è vostra!’. Ora, provando a passare addirittura per vittima, il patron parla di denunce (per cosa?) senza mai farsi un esame di coscienza o un’autocritica. Non sappiamo più se ridere o piangere”.

Lettura: Aggressione Pulcinelli, gli ultras dell’Ascoli non ci stanno: “Ricostruzioni surreali”
P