Fiorentina-Inter, Paganin in ESCLUSIVA: “L’adrenalina allevierà la stanchezza”

A parlare ai microfoni di Footballnews24 è stato Massimo Paganin che ha commentato la finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Inter

Lorenzo Gulino
4 Minuti di lettura
- Pubblicità -

Una giornata diversa dalle altre perché a scendere in campo per la finale di Coppa Italia saranno Fiorentina e Inter. Un match teso e tirato, ma che allo stesso tempo potrebbe regalare grande spettacolo per il modo di giocare di ambedue le compagini. Quel che è certo è che le emozioni non mancheranno in quello che sarà l’atto finale di questa competizione. A parlare di questa gara tanto attesa ai nostri microfoni in ESCLUSIVA è stato Massimo Paganin.

Fiorentina-Inter, Paganin: “Ottimo momento mentale per entrambe”

Nell’aria si percepisce un’aria diversa perché si avvicina quella che potrebbe essere una finale storica di Coppa Italia. Questa è la giornata di Fiorentina-Inter. Queste le parole di Paganin in merito: “Arrivano in finale le due squadre che hanno giocato più partite in assoluto, quindi sono le due più stanche, ma che hanno ottenuti più risultati pratici. Entrambe arrivano da un momento ottimo dal punto di vista mentale“.

Esultanza Inter
Esultanza Inter – @livephotosport

Una partita che difficile soprattutto dal punto di vista della pressione. Perché Fiorentina e Inter sanno quanto si giocano ed è proprio in questi momenti che le emozioni le fanno da padrona. Queste le parole di Paganin: “Dal punto di vista fisico saranno stanche, ma l’adrenalina della partita poi allevierà la stanchezza per fare in modo che la finale sia giocata a viso aperto con due allenatori che hanno dato un’identità ben precisa”.

Fiorentina-Inter, Paganin: “La Viola ama il possesso palla”

In un match che vivrà di episodi e di nervi saldi a fare la differenza sarà l’attenzione ai dettagli. Allo fine però saranno determinanti i punti di forza con la Fiorentina proverà a sfruttarli. In merito si è espresso Paganin: “Il gioco della Fiorentina, con il 4-3-3 o con il 4-2-3-1, si basa sulle catene esterne e quindi l’Inter dovrà stare attenta e dovrà essere brava a scalare. La Viola sulle corsie con Dodo, Biraghi, Ikoné e Gonzalez è in grado di creare superiorità numerica”.

Esultanza Fiorentina @livephotosport
Esultanza Fiorentina @livephotosport

Il discorso non cambia per l’Inter che ha esperienza da vendere, ma dovrà dimostrarlo sul campo. Queste partite infatti, possono essere imprevedibili ed è qui che i veri campioni emergono. Queste le parole di Paganin: “L’Inter a centrocampo e con le due punte, quindi con l’asse verticale, è in grado di mettere in difficoltà ogni squadra. La Viola per caratteristiche ama avere il possesso palla, mentre l’Inter può fare cose importanti con le ripartenze”.

Inter, uno sguardo al Manchester City

Nonostante la finale contro la Fiorentina, per gli uomini di Inzaghi è impossibile non pensare al match tra Inter e Manchester City. Un bagno di emozioni per i calciatori con Paganin che ha detto ciò: “Il Manchester City è una squadra che si è costruita nell’arco del tempo e che ha delle basi molto solide“.

Ma prima del Manchester City servirà una grande iniezione di fiducia che potrà arrivare dalla vittoria della Coppa Italia contro la Fiorentina. Queste le parole di Paganin: “All’Inter serve vincere della Coppa Italia, molto più del City con la FA CUP, perché consapevolezza e autostima passano anche attraverso quella partita. La pressione è sui nerazzurri e bisognerà vedere quanto i giocatori riusciranno gestirla cercando di vincere la partita”.

Si Parla di:
Lettura: Fiorentina-Inter, Paganin in ESCLUSIVA: “L’adrenalina allevierà la stanchezza”
P