in

Prof. Castellacci: “FIFA e UEFA non pensano alla salute dei calciatori”

L’ex medico sociale della Nazionale Enrico Castellacci ha rilasciato un’intervista nella quale mette l’accento sulle responsabilità della FIFA e della UEFA sugli infortuni dei calciatori

Enrico Castellacci
Enrico Castellacci

In questo ultimo periodo gli infortuni nel mondo del calcio sono all’ordine del giorno. Sempre più calciatori sono costretti a fermarsi per fastidi muscolari creando difficoltà non da poco ai loro rispettivi club. Proprio in merito a questo, l’ex medico sociale della Nazionale, il Professor Enrico Castellacci ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Punto Nuovo: Strano che si faccia questa bagarre solamente ora che si sono infortunati tuti questi giocatori. Sono diversi mesi che i medici del calcio fanno presente questo rischio. Mi sembra non ci sia da parte di FIFA e UEFA una consapevolezza dei rischi che corrono i giocatori, pensano solo al business e nessuno alla salute dei giocatori. Questa situazione si è venuta a creare solo ultimamente. O si entra nella mentalità o si accetta il problema con panchine lunghe. Sappiamo perfettamente che stress del genere comportano problemi, i tempi di recupero sono fisiologici. Hanno inventato la Nations League ed altre manifestazioni che portano solamente problemi“.